Studi e Tecniche

Fig-1 :   Registrazione di un tracciato elettroencefalografico in un soggetto sano in condizioni di veglia. Nell’inserto è rappresentato un esempio di attività EEGrafica normale, costituita dal cosiddetto ritmo alpha (ritmo sinusale con frequenza compresa fra 8 e 13 cicli al secondo).

Fig-2:    Studio della velocità di conduzione delle fibre motorie e sensitive del nervo mediano. La stimolazione elettrica del nervo mediano al polso permette di registrare sia la risposta motoria generata dall’attivazione del muscolo abduttore del pollice situato nella cosiddetta eminenza tenar e sia la risposta sensitiva generata dalle fibre sensitive contenute nei nervi digitali. La sindrome del tunnel carpale si caratterizza per un aumento della latenza delle risposte dovuta al rallentamento della velocità di conduzione del nervo a livello del legamento trasverso del carpo.

Fig. 3.    Negli arti inferiori i nervi più frequentemente studiati sono il nervo Sciatico Popliteo Esterno (motorio) e il nervo Surale (sensitivo).

Fig. 4.    I Potenziali Evocati Visivi (PEV) consistono nella registrazione dalle aree occipitali del cervello delle risposte evocate dalla stimolazione retinica mediante la tecnica del “Pattern Reversal” (si tratta di una scacchiera che ritmicamente inverte i colori bianco/nero dei quadrati). La risposta ottenuta è definita P100 poiché la sua latenza media normale è di 100 millisecondi. La Neurite Ottica Retrobulbare, frequente manifestazione della sclerosi multipla, è caratterizzata da un significativo aumento di latenza di tale componente.

Fig-5.    Registrazione del Potenziale Evocato Motorio (PEM) dai muscoli tenar della mano in seguito a stimolazione delle aree corticali motorie controlaterali mediante un coil “focale.”

Fig-6.    Registrazione del Potenziale Evocato Motorio (PEM) dal muscolo Tibiale Anteriore di entrambi i lati in seguito a stimolazione bilaterale delle aree corticali motorie destinate agli arti inferiori mediante un coil “a caschetto”.

Fig-7.    Copertina del numero di Aprile 2013 della rivista Clinical Neurophysiology, dedicata al lavoro “Non-invasive high voltage electrical stimulation as a monitoring tool of nerve root function in lumbosacral surgery”, pubblicata da Walter Troni, Carlo Alberto Benech, Rossella Perez, Stefano Tealdi, Maurizio Berardino e Franco Benech.

Fig.1

Fig.2

Fig.3

Fig.4

Fig.5

Fig.6

c

Fig.7

cbis

Fig.7

an image
DOTT. WALTER TRONI - Corso Vittorio Emanuele II, 91 - 10100 TORINO (TO) - Tel. 011.5574355
E-mail: wtroni@yahoo.com - P.Iva: 09742130017 - Privacy - Cookie